Jean Jacques HERBULOT

Nacque nelle Ardenne in Francia, a Belval nel 1909. Gli fu riconosciuta la qualifica di Architetto Navale dal governo francese, ma il “design” delle barche fu per lui un vero e proprio divertimento tanto che riuscì ad ottenere un record progettandone più di un centinaio, dal Vaurien di soli 4,08 metri fino al “KETCH BEAUFORT” di 14m, “16m” e 18m. Le sue più importanti creazioni furono il Caravelle, il Corsaire, la Cotre des Glenans, il Maraudeur, e il Vaurien. Herbulot è stato considerato l’Architetto Navale che ha permesso la democratizzazione della vela in Francia e negli altri paesi europei, progettando, fin dagli anni ’50, imbarcazioni in compensato marino facili da produrre e da condurre, di costi accessibili e adatte alle scuole di vela. Ma Jean Jacques HERBULOT è stato anche un fantastico sportivo e skipper rappresentando la Francia in ben quattro Olimpiadi: Los Angeles (1932, Star Class), Kiel (1936, Star Class), Torquay (1948, Firefly Class), Melbourne (1956, 5,50 JI Class). Jean Jacques HERBULOT è stato anche il pioniere dello sviluppo di spinnaker asimmetrici che furono utlizzati in seguito durante manifestazioni olimpiche internazionali e nell’America’s Cup del 1957.

 


 

Tous ces bateaux, tous ces petits frères que je retrouve aujourd’hui sur les plans d’eau, témoignent de la fécondité du crayon de Jean-Jacques Herbulot, de son sens de la mer et du vent, de son habileté à concevoir un bateau qui réponde parfaitement à un programme d’utilisation et de navigation.
Florence Herbulot